Star Gate


 

 

 

 

 

 

Le opere

 

Gli Star Gate sono opere realizzate con vetri

e specchi speciali che creano un tunnel infinito di stelle.

 

 

Ogni Star Gate rompe il muro e crea la quarta dimensione,

aprendo una finestra sull’Universo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il video di Star Gate
Immagini dalla Biennale di Venezia,
Padiglione Nazionale della Repubblica di San Marino

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Queste light box sono un gioco di riflessi:

mentre aprono una finestra sullo Spazio,

l’osservatore si trova riflesso esso stesso nello specchio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’intervista video a Penelope e all’astrofisico Pierdomenico Memeo sugli Star Gate

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Queste opere sono vere e proprie mappe stellari:

le costellazioni e le stelle sono quelle osservabili dalla Terra.

 

 

 

 

Alcuni Star Gate rappresentano la mappa del Cielo Australe,

altre quella del Cielo Boreale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Altri sono composti da scritte fatte di stelle.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Scienza insegna che la Terra e la sua vita

non sono nate direttamente dal Big Bang,

perché durante questo primo stadio

sono stati generati solo tre elementi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tutti gli altri elementi sono stati creati

dopo miliardi di anni,

nella fucina delle Stelle,

e grazie alla loro morte e rinascita.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quindi, siamo veramente fatti di polvere di stelle,

perché gli stessi elementi chimici e le stesse leggi fisiche

che governano il corpo umano e la Terra

sono le stesse di tutto il resto dell’Universo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’Arte e la Scienza sono da sempre

vissute in due dimensioni separate.

 

Penelope mostra quanto siano interconnesse,

proprio come l’Universo:

l’artista parte da teorie scientifiche,

per poi creare opere d’arte intense,

e interagendo con l’osservatore e i suoi sensi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’Universo nasconde le sue interconnessioni molto bene,

ma in molte espressioni di forme e colori escono allo scoperto

i fili che collegano il micro e il macro cosmo.

Questo è ciò che Penelope vuole trovare e mostrare nelle sue opere.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Proprio come Leonardo Da Vinci, l’artista gioca con le parole

e le trasforma in un nuovo linguaggio,

leggibile solo con un altro specchio che riporta le scritte nel giusto ordine.

 

 

 

Queste nuove opere sono state esposte alla

57. Biennale d’Arte di Venezia

nel Padiglione Nazionale della Repubblica di San Marino.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il servizio RAI su Penelope e le sue opere presentate in Biennale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Contemporaneamente alla mostra in Biennale,

le opere sono state esposte in Palazzo Dandolo,

edificio storico adiacente a Piazza San Marco,

luogo che ospita l’Hotel Danieli.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sono realizzate in varie dimensioni

a oggi:

23x23cm
50×50 cm
60x60cm
70×70 cm
80×80 cm
100×100 cm
130×130 cm

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gli Star Gate sono esposti spesso insieme a i “Symbolon”

(vedasi la sezione Pittura), sculture-dipinti che ricordano i meteoriti,

e che spaccati mostrano una finestra sull’Universo.